Macco di fave

Piatti tradizionali siculi Si tratta di una zuppa gustosa tipica della Sicilia ottenuta dalle fave secche. Si trova in tutta l’isola con diverse varianti di gusto e qui trascrivo la ricetta di base. Può essere consumata calda o anche tiepida, da sola o come accompagnamento di altri piatti.
Quantità1 Porzione
 500 g Fave secche decorticate;
 1 Cipolla piccola (bianca o dorata);
 4 cucchiaio Olio di oliva extravergine (evo)
 6 Foglie di alloro
 Sale (rosa o grigio) q.b.;
 Pepe nero q.b.
1

Sciacquare accuratamente le fave secche e lasciarle in acqua tiepida per 2 ore;

preparare un pentolino di acqua tiepida da tenere da parte, quindi tagliare la cipolla a fettine sottili soffriggerla con l’olio extravergine, quando imbiondirà unire il rosmarino e le fave secche ben scolate;

lasciare rosolare il tutto per qualche minuto quindi coprire con l'acqua tiepida. Mettere il coperchio sulla pentola e lasciare cuocere a fuoco basso finchè le fave incominceranno a sfaldarsi.

2

Fare attenzione perché i legumi tendono ad attaccarsi al fondo della pentola e ad addensare, quindi ricordate di mescolare spesso e aggiungere di tanto in tanto nuova acqua tiepida (dal pentolino che avete preparato a parte).

Una volta ottenuta una crema densa e profumata, con dei piccoli pezzi di fave ancora riconoscibili all’interno, si potrà aggiungere del sale a piacimento (senza esagerare).

3

Il macco di fave va servito caldo dopo averlo profumato con foglie di alloro, un filo di olio extravergine (mi raccomando che sia extravergine siciliano DOC) e il pepe nero macinato fresco... e buon appetito!

IDEA PER UNA RICETTA COMPOSTA:
Hai mai pensato di creare un piatto composto da macco di fave insieme a cicoria alla romana? Il piatto risultante darà vita ad un insieme particolarmente gustoso!!!

Ingredienti

 500 g Fave secche decorticate;
 1 Cipolla piccola (bianca o dorata);
 4 cucchiaio Olio di oliva extravergine (evo)
 6 Foglie di alloro
 Sale (rosa o grigio) q.b.;
 Pepe nero q.b.

Istruzioni

1

Sciacquare accuratamente le fave secche e lasciarle in acqua tiepida per 2 ore;

preparare un pentolino di acqua tiepida da tenere da parte, quindi tagliare la cipolla a fettine sottili soffriggerla con l’olio extravergine, quando imbiondirà unire il rosmarino e le fave secche ben scolate;

lasciare rosolare il tutto per qualche minuto quindi coprire con l'acqua tiepida. Mettere il coperchio sulla pentola e lasciare cuocere a fuoco basso finchè le fave incominceranno a sfaldarsi.

2

Fare attenzione perché i legumi tendono ad attaccarsi al fondo della pentola e ad addensare, quindi ricordate di mescolare spesso e aggiungere di tanto in tanto nuova acqua tiepida (dal pentolino che avete preparato a parte).

Una volta ottenuta una crema densa e profumata, con dei piccoli pezzi di fave ancora riconoscibili all’interno, si potrà aggiungere del sale a piacimento (senza esagerare).

3

Il macco di fave va servito caldo dopo averlo profumato con foglie di alloro, un filo di olio extravergine (mi raccomando che sia extravergine siciliano DOC) e il pepe nero macinato fresco... e buon appetito!

IDEA PER UNA RICETTA COMPOSTA:
Hai mai pensato di creare un piatto composto da macco di fave insieme a cicoria alla romana? Il piatto risultante darà vita ad un insieme particolarmente gustoso!!!

Macco di fave