Vellutata di asparagi

Quantità1 Porzione
 2 Mazzi di asparagi di montagna
 2 Cipolle medie (bianche o bionde)
 8 cucchiaino Olio extra-vergine di oliva (evo)
 Sale rosa q.b.
 Peperoncino o paprika q.b.
 Basilico q.b. (per decorare)
1

Lavare accuratamente gli asparagi e tagliarli a pezzetti grandi non più di 3cm circa l'uno;

pulire e tagliare a pezzetti le cipolle, anch'esse in tocchetti non troppo piccoli nè troppo grandi, quindi unitele agli asparagi;

lavare le foglie di basilico, strapparle a pezzi e unirle alle cipolle e agli asparagi precedentemente ottenuti (a me piace molto, uso almeno 10 foglie per i due mazzi);

2

depositare il tutto in una casseruola e cucinare a fuoco basso con 8 cucchiai di evo;

dopo alcuni minuti, quando vedrete che il tutto è abbastanza cotto, con un frullino a immersione creare una crema "grossolana" ma ben profumata;

aggiungere sale e peperoncino o paprika a piacimento e mescolare col cucchiaio di legno per pochi minuti di cottura finale;

3

La crema così ottenuta potrà essere servita fredda come crema da spalmare ad esempio come antipasto, oppure calda come vellutata aggiungendo alla cottura in corso tre o quattro bicchieri di acqua

Buon appetito!!!

Ingredienti

 2 Mazzi di asparagi di montagna
 2 Cipolle medie (bianche o bionde)
 8 cucchiaino Olio extra-vergine di oliva (evo)
 Sale rosa q.b.
 Peperoncino o paprika q.b.
 Basilico q.b. (per decorare)

Istruzioni

1

Lavare accuratamente gli asparagi e tagliarli a pezzetti grandi non più di 3cm circa l'uno;

pulire e tagliare a pezzetti le cipolle, anch'esse in tocchetti non troppo piccoli nè troppo grandi, quindi unitele agli asparagi;

lavare le foglie di basilico, strapparle a pezzi e unirle alle cipolle e agli asparagi precedentemente ottenuti (a me piace molto, uso almeno 10 foglie per i due mazzi);

2

depositare il tutto in una casseruola e cucinare a fuoco basso con 8 cucchiai di evo;

dopo alcuni minuti, quando vedrete che il tutto è abbastanza cotto, con un frullino a immersione creare una crema "grossolana" ma ben profumata;

aggiungere sale e peperoncino o paprika a piacimento e mescolare col cucchiaio di legno per pochi minuti di cottura finale;

3

La crema così ottenuta potrà essere servita fredda come crema da spalmare ad esempio come antipasto, oppure calda come vellutata aggiungendo alla cottura in corso tre o quattro bicchieri di acqua

Buon appetito!!!

Vellutata di asparagi